Archives

Pesca Saturnia ® Awards 2018

Anche se la produzione di Pesca Saturnia ® è ormai terminata da quasi un mese, il ricordo di alcuni piatti spettacolari resta indelebile.

E così, come tutti gli anni, ci piace ricordare alcune preparazioni spettacolari, in una sorta di pranzo ideale.

Massì, sogniamo un po’….


 

LA SCALETTA IDEALE DELL’ANNO

Insalata di pomodorini e Pesca Saturnia ® con borragine, cipollina, basilico rosso, fiori di menta, fiori viola di tulbaghia ristorante Due Cigni

ROS18-61

Scampo crudo de Citano’, salicornia, Pesca Saturnia ® e fiore di zucca in tempuraristorante Mescola

M18-87

Pancotto, ricci di mare ghiacciati, latte di armelline e foglie di Pesca Saturnia ®ristorante Uliassi

ULI-291

Catalana di crostaceiristorante Casa Rapisarda

rapi18-133

Pizza con provolone, cipolla di Pedaso e Pesca Saturnia ®ristorante Signore Te Ne Ringrazi

pizza

Curve Mancini con fagiolini, Cacio Magno Fontegranne e Pesca Saturnia ®trattoria Gallo Rosso

pastaRisotto con acqua di nocciolo di Pesca Saturnia ®, julienne di seppie crude e gelato di Aliciristorante Mescola

M18-171


San Pietro su brodo di sedano di montagna, Paccasassi del Conero, Pesca Saturnia ® piastrata ed emulsionata con bianco di pesce
ristorante Due Cigni

ROS18-140

Capocollo di Doriano Scibè con patate, fondo speziato e Pesca Saturnia ® trattoria Gallo Rosso

capocolloPeccato solo d’estateristorante Signore Te Ne Ringrazi

DSC_4269Riso e Pesca Saturnia ® allo yogurt di pecora, agrumi e sciroppo d’acero, copertura di Saturnia e cioccolato bianco, Saturnia scottata nello sciroppo speziatoristorante Due Cigni

ROS18-190


IL PIATTO DELL’ANNO

Tegame di Moscioli di Portonovo e Pesca Saturnia ® ristorante Casa Rapisarda

rapi18-188


IL PRANZO DELL’ANNO

Ristorante Due Cigni

ROS18-254

la chef Rosaria Morganti del ristorante Due Cigni


Grazie e complimenti ai nostri fantastici amici Chef!!!!!!

M18-264

La Pesca Saturnia ® annata 2018 al ristorante Mescola – cap VII

Il viaggio si è concluso, nell’ordine, con

Blu di capra naturale con mostarda di Pesca Saturnia ®

M18-219

che ha confermato come i formaggi erborinati siano uno dei compagni di eccezione della Beneamata,

M18-221

e con un dessert supertecnico e scoppiettante. Eccentrico.

Gelato di noccioli di Pesca Saturnia ® e meringa alla foglia di pesca

M18-255

Recuperando il lato meno scontato della Saturnia, chef Garofoli crea un dolce che nella esecuzione guarda simpaticamente alle merendine americane, giocando sulla sfumatura amarognola del gelato e sulla nota vegetale della foglia.

M18-264

Un finale in crescendo!

M18-176

La Pesca Saturnia ® annata 2018 al ristorante Mescola – cap VI

Spiedo di coda di rospo, pancetta fresca di maiale passata agli ultrasuoni, Pesca Saturnia ® cotta alla griglia, profumo di porchetta

M18-203

Vissani, e ancora Vissani. Con un tocco di umorismo. L’accostamento del maiale col pesce è una delle firme del grande chef umbro.

Nonostante qualche limite di contrasto acido, il piatto è golosissimo.

E soprattutto il profumo di porchetta è una simpatica genialata!

M18-204

Ma la Beneamata non ha problemi ad affrontare sapori rustici.

E sinceramente non è una novità…

M18-208

M18-285

Marco Eleuteri, Brand Ambassador Pesca Saturnia, e la blogger Francesca Celi

La Pesca Saturnia ® annata 2018 al ristorante Mescola – cap V

Di fronte ad un risotto del genere, c’è poco da dire.
M18-158
Risotto con acqua di nocciolo di Pesca Saturnia ®, julienne di seppie crude e gelato di Alici
M18-162
Piatto gustativamente lussurioso, nel quale a mettere il turbo è il gelato di alici, che non solo dona contrasto di temperatura, ma soprattutto dà una profonda nota iodata che si abbina alla meraviglia alla Beneamata.
M18-171
Un capolavoro!
M18-174
M18-176

La Pesca Saturnia ® annata 2018 al ristorante Mescola – cap IV

Dalla Francia al Giappone.

Dopo gli incipit giocati sulle tendenze dolci, ecco due piatti ispirati alla grande cucina orientale.

Carpaccio di coda di rospo, porcino fresco cotto nella sua acqua, Pesca Saturnia ® scottata al barbeque

M18-115

L’unione del pesce con i funghi è una consuetudine giapponese sdoganata da anni nella grande ristorazione (probabilmente lo zampino fu di Carlo Cracco).

Un piatto che quest’anno ha un motivo in più per essere proposto, vista la grande qualità dei porcini.

M18-116

La Pesca Saturnia ® è amaricata con una breve ma violenta cottura sul barbecue: in questo modo l’unione con il porcino, che in cottura esprime note amarognole, è fatta salva.

La coda di rospo lasciata cruda non presenta quella gommosità che a volte la afflige.

Il risultato è un buon piatto, nel quale a predominare è la notevole qualità del pesce.

Il porcino conferma, a nostro personale parere, di essere uno dei compagni meno scontati per la Beneamata.

M18-121

Di nuovo Giappone nella supersonica frittura.

Giallo Saturnia: capasanta e Pesca Saturnia ® fritte in tempura, cialda fritta di riso allo zafferano, centrifuga di Saturnia

M18-155

Forse la prima volte che la Saturnia è proposta fritta, con un risultato sorprendente.

Fantastico l’abbinamento con la capasanta, molto bene il contributo dello zafferano, il tutto completato dalla Saturnia centrifugata che dona freschezza ed esplode nella sua aromaticità.

M18-149

Da mangiarsene una zuppiera!

M18-143

M18-135

l’imprenditore civitanovese Massimo Calcinaro

M18-176

La Pesca Saturnia ® annata 2018 al ristorante Mescola – cap III

In occasione dell’Expo di Milano, la Pesca Saturnia ® fu protagonista di unindimenticabile cooking show dello chef Michele Biagiola del Signore Te Ne Ringrazi di Montecosaro, nostro Ambasciatore.

L’evento, che fu raccontato da Cronache Maceratesi qui e qui (ma se cercate nel nostro sito troverete tantissimo materiale!) vide la Beneamata accostata ad alcune eccellenze enogastronomiche della provincia di Macerata, come il ciabuscolo e la ricotta dei Monti Sibillini.

Ci fu però un piatto che lasciò tutti sbalorditi: quello con gli scampi di Civitanova Marche, che a parere del prof. Corrado Piccinetti, tra i maggiori esperti di pesce d’Italia, sono i migliori di tutti.

Questo preambolo per spiegare il successo di questo antipasto di Mescola:

Scampo crudo de Citano’, salicornia, Pesca Saturnia ® e fiore di zucca in tempura

M18-87

Un piatto perfetto, nel quale la salicornia dà contrasto e un bordo vegetale a sensazioni nelle quali prevale una indimenticabile tendenza dolce.

M18-76

Un risultato straordinario per l’abbinamento che ci sta più a cuore.

M18-93

M18-103

lo chef Massimo Garofoli

M18-132

Marco Eleuteri, Brand Ambassador Pesca Saturnia ®

 

 

La Pesca Saturnia ® annata 2018 al ristorante Mescola – cap II

Eccoci al secondo antipasto: tartare di gamberi rosa, su meringa alla foglia di Pesca Saturnia ®, limone alla marocchina, caramello alla Saturnia, Gelato al gin tonic, caviale di Saturnia, petalo di rosa e buccia di cetriolo essiccati.

M18-60
Piatto visivamente lussuoso, quasi da party in piscina, di notevole complessità gustativa.

La Pesca Saturnia ® è proposta in tre versioni: la foglia, amarognola; caramellata, con le note zuccherine in primo piano; al naturale sferificata a caviale.

Un piatto festivo, di enorme eleganza, tutto giocato – in continuità col precedente – sulla tendenza dolce.

M18-61

M18-66

M18-3

M18-264

La Pesca Saturnia ® annata 2018 al ristorante Mescola – cap I

Alla fine del viaggio si torna a casa, ovvero nel cuore di Civitanova Marche, in provincia di Macerata, sulla costa.

Dove ha sede l’azienda Eleuteri (i pescheti si trovano invece nel comune confinante, Montecosaro).

Ed è qui, nel Borgo Marinaro di Civitanova che si trova Mescola, casa dello Chef Massimo Garofoli.

M18-54

lo Chef Massimo Garofoli

Un chef metropolitano nell’animo, con una cucina piena di rimandi internazionali, di ispirazione massimalista.

Chef Garofoli costruisce i piatti utilizzando sempre un numero elevato di ingredienti, riuscendo a tenere sempre i gusti in ordine.

M18-44

Ilenia Garofoli, responsabile di sala

Si parte!

M18-25

Maritozzo mini con ostrica scottata al barbecue, granita di scalogno e gelato di Pesca Saturnia ® fermentata.

M18-45
Piatto di notevole caratura tecnica, francese nella tendenza dolce di fondo, nel quale a fare capolino c’è una magnifica ostrica lievemente affumicata al bbq.

Lo scalogno, compagno perfetto dell’ostrica, dà un ottimo contrasto di temperatura, la Pesca Saturnia ® dona una magnifica dolcezza al piatto.

Che inizio!

M18-48

M18-3

Francesca Celi, blogger di Fra Gusto e Passione

M18-29

Marco Eleuteri, Brand Ambassador Pesca Saturnia ®

 

La Pesca Saturnia ® annata 2018 al ristorante Casa Rapisarda – cap IX

Cappelletti in brodo

rapi18-342
Per concludere, un piatto di cucina di recupero, divertente e dissacrante.

Il brodo di Pesca Saturnia ® è fatto con le bucce e i torsoli, la vaniglia è in infusione.

Il cappelletto di cacao e caffè è ripieno di mascarpone affumicato, e dona una nota affumicata molto decisa che fa da preludio al caffè.

Degna conclusione di un pranzo superlativo!

rapi18-347

rapi18-344

rapi18-367

rapi18-376

rapi18-414

Da sx.: la blogger Dorina Palombi; Marco Eleuteri, Brand Ambassador Pesca Saturnia; Paola Castricini, amica della Pesca Saturnia e nostra gradita ospite

La Pesca Saturnia ® annata 2018 al ristorante Casa Rapisarda – cap VIII

Eccoci al sofisticato dessert.

Melba [omaggio a Enrico Crippa]

rapi18-323
Piatto splendido nella presentazione, fatto di contrasti acidi e dolci su note speziate, grazie al curry madras.

L’attore principale è il gelato alla vaniglia, che allieta il palato, in dialogo con la Pesca Saturnia ® cotta sottovuoto in brodo di sé stessa.

Il piatto è profumato con anice stellato, cinque varietà di basilico, cannella e buccia di limone.

rapi18-327

Lo zucchero filato dà dinamismo visivo e rende il piatto fotogenico, anche se forse non aggiunge molto al gusto.

rapi18-332

Grandissimo piatto comunque, rivisitazione moderna della Pesca Melba, che fu piatto simbolo della Belle Epoque.

rapi18-328

rapi18-393

Il giornalista Francesco Annibali della FAEC, responsabile comunicazione Pesca Saturnia ® e autore del presente sito

rapi18-389