Archives

La Pesca Saturnia ® annata 2018 al ristorante Uliassi – cap I

Non è per niente facile raccontare un ristorante come Uliassi, che a parere di tutti, ma proprio tutti, è saldamente uno dei primi cinque, massimo dieci d’Italia.

Un dato su tutti: guida Espresso, una delle più autorevoli, pone il ristorante al vertice nazionale in compagnia di Francescana, Piazza Duomo, Casadonna Reale e Calandre.

Alcuni osservatori parlano insistentemente di terza stella Michelin (adesso ne ha ‘solo’ due).

Non è la prima volta che chiediamo al fuoriclasse di Senigallia di interpretare la Pesca Saturnia ®, e anche stavolta Mauro Uliassi non solo non ha tradito le attese, che come potete immaginare erano siderali, ma si è superato.

Con il consueto stile, fatto di finezza, ricerca della purezza di gusto, leggerezza.

Uno stile che solo apparentemente può apparire freddo, ma che in realtà nasconde sotto un velo trasparente una classe infinita.

E così, se i piatti di mare spingono sempre di più verso note iodate, la cacciagione e alcuni sguardi alla tradizione tendono a riportare il palato verso gli schemi gustativi più usuali.

ULI-277

Il pranzo di quest’anno, che si è tenuto venerdì 13 luglio, era per un pubblico ampio, composto da operatori del settore frutta, giornalisti generalisti e specializzati, accademici della cucina e dei Georgofili.

Uliassi ha messo subito le cose in chiaro.

Pancotto, ricci di mare ghiacciati, latte di armelline e foglie di Pesca Saturnia ®.

ULI-291
Visivamente spiazzante, con il mare ‘nascosto’ sotto una coltre color bianco.

L’attacco al palato è morbido, tendenzialmente dolce, a centro palato il riccio di mare esplode in note iodate incredibili, il finale è nettamente vegetale amarognolo, grazie al latte delle armelline (ovvero i noccioli della Pesca Saturnia ®) e alle foglie di Pesca Saturnia ®.

ULI-294
Piatto di immensa classe, per purezza, capacità di esprimere il mare in congiunzione con le note più nascoste della Saturnia.

Un capolavoro assoluto.

ULI-268

Occhio alle contraffazioni!

Care Amiche e cari Amici,

a costo di ripeterci, Vi preghiamo di fare attenzione alle – purtroppo numerose – contraffazioni.

La Pesca Saturnia ®, che trovate sfusa o confezionata, è questa qui

Eccola sfusa:

sfuso

…ed eccola confezionata:

confezione dolce saturnia
Tre sole le eccezioni.

Presso i supermercati Coop la confezione è questa qui sotto, poiché la Pesca Saturnia ® fa parte della linea FiorFiore, che raggruppa alcuni prodotti eccezionali dell’agroalimentare italiano:

confezione coop
Presso i supermercati Conad la confezione che trovate è questa qui sotto, poiché la Pesca Saturnia ® fa parte anche della linea Sapori&Dintorni:

confezione conad
Infine, presso i supermercati Pam la confezione è questa qui:

confezione pam

Grazie della attenzione e buoni acquisti!

La Pesca Saturnia ® annata 2018 al ristorante Signore Te Ne Ringrazi di Montecosaro (MC) – cap IV

Eccoci dunque alla portata principale.

faraona

Faraona con patate arrosto e Pesca Saturnia ®

Proseguendo il racconto delle Marche, lo Chef Biagiola, supportato dal braccio destro Massimo Polidori, propone una carne bianca.

Pensare ad una scelta di retrovia sarebbe fuorviante.

Regione di tradizione contadina in primis, e secondariamente marinara, nelle Marche la borghesia è relegata in alcuni dei grandi (si fa per dire) centri, come Jesi, Fermo, Fano, Pesaro, Urbino, Ancona. Forse Ascoli Piceno.

Dunque non la carni rosse – manzo in primis – tipiche delle cucine borghesi, ma pollame.

faraona2E che pollame.

La carne di faraona è magra e ricca di proteine, con un sapore unico e molto più aromatico rispetto alle carni di pollo o di tacchino.

Un sapore che potrebbe ricordare quello del fagiano, con una consistenza da pollo ruspante.

Questa faraona ha tutto il sapore rustico elegante tipico dell’animale, senza il limite di stopposità che a volte lo affligge.

Magnifico il contributo della Pesca Saturnia ®, a dare succo ed eleganza.

confezione fiorfiore

La Pesca Saturnia ® come la trovate nei supermercati Coop

 

 

SaturnioRosso, il nuovo cocktail a base di Pesca Saturnia ®

Stefano Renzetti da Civitanova Marche, ad un passo dai nostri pescheti, è un barman di caratura nazionale e un grande amico della Pesca Saturnia ®.

renzetti
Stefano ci ha regalato questa facile ricetta per ottenere un cocktail di Pesca Saturnia ® che si ispira alla tradizione delle pesche infuse nel vino rosso.

SaturnioRosso

8 cl di di vino rosso con Pesca Saturnia ® infusa 48 ore;

3 cl di vodka bianca;

3 cl di vermut bianco;

1 cl di Galliano.

Mescolate tutto in uno shaker con ghiaccio abbondante e servite ben freddo.

SaturnioRosso
Il risultato sarà quello di avere la tessitura di un cocktail secco con il profumo e il sapore della Pesca Saturnia ® contornato dalle note vanigliate del Galliano.

Uno sballo!
5LeSaturnie

 

 

Se la Pesca Saturnia ® diventa un caso di studio

LOCANDINA CONVEGNO PESCA SATURNIA 13jul18-1
Venerdì 13 luglio si terrà all’Auditorium San Rocco di Senigallia, in provincia di Ancona, il convegno che potete leggere qui sopra.

Il convegno è organizzato da due Enti del calibro della Accademia Italiana della Cucina, la prima associazione italiana a valorizzare il patrimonio gastronomico nazionale, e dalla Accademia dei Georgofili, storica istituzione fiorentina che da oltre 250 anni promuove, tra studiosi e proprietari agrari, gli studi di agronomia ed economia agraria.

Una associazione, quella dei Georgofili, che nacque nello spirito cosmopolita dell’Illuminismo e che ha annoverato, tra presidenti e accademici, studiosi che hanno saputo ravvivare i legami tra la cultura agraria nazionale e quella internazionale.

Il parterre di relatori annovera personalità di primo piano a livello internazionale, quali il prof. Giuseppe Frega, tecnologo alimentare, lo chef due stelle Michelin, nonché grande amico della Pesca Saturnia ® Mauro Uliassi, lo storico dell’alimentazione Tommaso Lucchetti.

Non poteva mancare il nostro Ambasciatore Marco Eleuteri, che illustrerà la storia e proverà a spiegare i motivi del successo di questo frutto straordinario che è la Pesca Saturnia.

Un evento che, insieme alla presentazione alla stampa internazionale dell’Expo di Milano (era il 2015) fa da suggello ad una storia e ad un prodotto di travolgente successo.

Un prodotto, la Pesca Saturnia ®, che ha cambiato la percezione della frutta nei consumatori.

Visto che fino a pochi anni fa la frutta, tutta la frutta, era considerata una commodity, e un accessorio dei pasti principali.

Una piccola rivoluzione perfettamente in linea con le indicazioni dei Medici e le nuove esigenze alimentari.

psUn evento che ci riempie di orgoglio, ma che non ci cambia di una virgola.

Noi continuiamo a lavorare come sempre, per estrarre dai pescheti di Montecosaro, sulle colline maceratesi, le migliori pesche che possiate immaginare.

E soprattutto mangiare!

Evviva!

UNO-211-1024x683

Giorgio Eleuteri, il padre della Pesca Saturnia ®

 

 

 

La Pesca Saturnia ® annata 2018 alla trattoria Gallo Rosso di Filottrano (AN) – cap VI

Se c’è un punto debole nella classica trattoria italiana, quello è il capitolo dessert.

Due i motivi, storicamente correlati: la trattoria propone piatti pop, non borghesi, quando invece il dolce è un ‘di più’ di origine borghese, simbolo di agiatezza; soprattutto i dessert richiedono una competenza tecnica inusuale.

Motivo per cui i dessert non sono esattamente l’asso nella manica della cucina tipica marchigiana, che è un mix di cucina contadina e marinara.

Mangia & bevi di Pesca Saturnia ®
dessertMa Chef Tantucci e Mastri si sono formati presso uno dei maggiori pasticceri italiani, Roberto Cantolacqua.

dessert2Il risultato è un dessert non solo squisito, ma di notevole complessità gustativa, giocato sulle consistenze, e con una lievissima nota alcolica data dalla macerazione nel Rosso Piceno.

marco_chefs

Marco Eleuteri, Ambasciatore della Pesca Saturnia ®, tra i due Chef

Un piccolo omaggio alla regione.

E, ovviamente, alla Pesca Saturnia ®.

Chapeau!

 

 

La Pesca Saturnia ® annata 2018 alla trattoria Gallo Rosso di Filottrano (AN) – cap III

Un piatto che è stato un fulmine a ciel sereno:

Curve Mancini con fagiolini, Cacio Magno Fontegranne e Pesca Saturnia ®

pasta
Rarissima da trovare non solo nei ristoranti, ma anche nelle trattoria, la pasta fredda è un tipico piatto casalingo che affonda i propri natali negli anni Ottanta del Secolo scorso.

Questa di chef Tantucci è fatta prendendo un formato di pasta particolare ma adattissimo al consumo freddo: le curve del pastificio Mancini, ovvero la parte dello spaghetto che ‘curva’ durante la produzione.

chef

chef Tantucci

Ma l’ingrediente che fa mettere il turbo al piatto è il raro Cacio Magno, formaggio ovino laziale con una particolare nota acidula che potrebbe ricordare un caprino.

Il risultato è quello di fungere da piedistallo per la Pesca Saturnia ®.

Da mangiarsene una zuppiera!

cestino3_ps

La Pesca Saturnia ® annata 2018 alla trattoria Gallo Rosso di Filottrano (AN) – cap I

La Trattoria Gallo Rosso di Filottrano, nella campagna di Ancona, non è più una novità, visto che nel giro di pochissimi anni si è ritagliata un ruolo di primo piano nella ristorazione marchigiana.

Tanto che oggi è reputata da tutti gli appassionati e dai maggiori osservatori come una delle migliori trattorie, se non la migliore in assoluto, dell’intera regione.

arredo1
Un locale, quello guidato dallo chef Andrea Tantucci, con una linea di cucina ben precisa, fatta fondendo e mescolando le cucine regionali del Centro Italia, dopo averle scomposte, aumentate di contrasto, intensificato il colore, e ricomposte con allegria. Lasciando il sapore in primo piano.

Ormai è il terzo anno che chef Tantucci, coadiuvato dal braccio destro Gessica Mastri, dedica un menu alla Rolls Royce delle Pesche.

cestino_ps
Ed eccoci con il primo piatto targato 2018.

Crostino con burro di Normandia, alici e Pesca Saturnia ®.

crostini

Che il crostino di alici trovi in un ingrediente tendenzialmente dolce un contrappasso ideale è cosa risaputa, basti pensare alla mozzarella o alla burrata, ai quali è spesso accompagnato.

Non sorprende dunque la quadratura del cerchio di questo piatto, nel quale la Pesca Saturnia ® dona delicatezza e profumi.

Un piccolo capolavoro di semplicità!

 

 

Raccolta 2018

Care Amiche e cari Amici della Pesca Saturnia ®,

da alcuni giorni la Pesca Saturnia ® è in vendita in quasi tutte le regioni italiane.

A proposito: la lista dei punti vendita la trovate qui.

Nei pescheti di Montecosaro, nelle colline del maceratese, il lavoro sta andando a gonfie vele.

raccolto_ps2018_01Ne approfittiamo per ricordarVi una cosa importante.

Pesca Saturnia ® e Pesca Saturnina ® sono marchi registrati di proprietà dell’azienda agricola Eleuteri di Civitanova Marche, in provincia di Macerata, a poche centinaia di metri dai Pescheti, tutti di proprietà.

L’azienda Eleuteri è l’unica a poter utilizzare questi due marchi.

Di conseguenza, se trovate pesche denominate “Saturnia” o “Saturnina”, e contemporaneamente non appare come confezionatore l’azienda agricola Eleuteri (l’unica che può confezionarla) o Op Armonia (l’unico distributore autorizzato), si tratta di contraffazione.

raccolto_ps2018_02Diffidate di chi usa in maniera ingannevole un marchio altrui, compiendo un atto non rispettoso del lavoro e dei sacrifici di chi alla  Pesca Saturnia ® ha dedicato 40 anni di lavoro e sacrifici.

Raggiungendo – lasciatecelo dire per una volta – una qualità ineguagliabile.

PS_2018_3