La Pesca Saturnia ® al ristorante Due Cigni versione 2017 – capitolo V

Ed eccoci alla chiusura, con un dessert articolato, di stampo classicheggiante.

La Tarte Tatin agli amaretti, gelato alla Saturnia e zafferano 

MORG-107

Anche se la prassi prevede un fondo di pasta sfoglia, Chef Morganti propende per l’utilizzo della pasta frolla, più rotonda al gusto e più in sintonia con la tradizione dolciaria marchigiana.

Una tradizione obiettivamente non imprenscindibile per gli appassionati: le Marche furono terre di repressione della Chiesa, che non facilitò la nascita di quella classe abbiente, la borghesia, che ha ‘creato’ i dolci, che sono un di più.

Motivo per cui i dolci della tradizione marchigiana sono sempre ‘pudicamente’ a corto di zucchero.

MORG-111

Ad ogni modo qui l’orizzonte è, molto chiaramente, la Francia classica.

Accanto alla Tatin, un ottimo gelato speziato con lo zafferano, che contrasta la Pesca e ‘asciuga’ il palato.

MORG-120Squisito anche se appena ridondante la foglia di salvia fritta con la purea di Saturnia.

Voto: ****

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *