Tre Chef per la Saturnia

E così è arrivato il momento di parlarVi del principale evento 2016 dedicato alla Pesca Saturnia ®.

TRE CHEF PER LA SATURNIA

Venerdì 29 luglio, alle ore 20:30, al ristorante Signore Te Ne Ringrazi di Montecosaro [via Bruscantini, 1] (MC).

Cena di beneficenza a favore della Caritas di Civitanova Marche.

Gli Chef Michele Biagiola (Signore Te Ne Ringrazi),
Enrico Mazzaroni (Ristorante Il Tiglio - Montemonaco),
Rosaria Morganti (Due Cigni Ristorante - Montecosaro Scalo), interpretano la Pesca Saturnia ®.

satur-expo_0265
MENU

Pizza alla Puttanesca di Pesca Saturnia ® - Michele Biagiola

Insalata di portulaca, rucola selvatica, pesche chips, passata di cetrioli, mandorle e burrata - Michele Biagiola

Zuppetta di Moscioli Del Conero e Pesca Saturnia ® - Rosaria Morganti

Fegato grasso e Pesca Saturnia ® - Enrico Mazzaroni

Lasagnetta aperta con lo sgombro, crema e sfoglie di melanzane, Pesca Saturnia ® - Rosaria Morganti

Lingua di Vitello e Pesca Saturnia ® alla lavanda - Enrico Mazzaroni

Peccato solo d’estate… - Michele Biagiola

Grandi vini delle Marche in abbinamento

_MG_2198
COSTO SERATA € 80

PRENOTAZIONE: obbligatoria entro mercoledì 27 chiamando Francesco Annibali al 339 7549 652,
oppure mail a info@francescoannibali.it (lasciare un recapito telefonico)

L’incasso della serata sarà devoluto alla Caritas di Civitanova Marche – Parrocchia di Cristo Re

Sat&Marco

segui l’evento su Facebook

La mangi qui – capitolo XVII. Il Tiglio, Montemonaco (AP)

Millefoglie di Pesca Saturnia ® - Il Tiglio

dolce1

Celeberrimo dolce della cucina francese, il Millefoglie consiste nella sovrapposizione di tre strati di pasta sfoglia, intervallati da crema pasticcera.

In questo caso Chef Mazzaroni aggiunge la Pesca Saturnia ® in una doppia veste: al naturale (e non sbucciata, come piace a noi), e in macedonia.

dolce2

Da notare anche la presenza della menta selvatica ad aggiungere profumi.

[immagini: ristorante Il Tiglio]

La mangi qui – capitolo XVI. Il Tiglio, Montemonaco (AP)

Rognone di coniglio al Viccotto e Pesca Saturnia ®Il Tiglio

rogn

Solitamente abbinata a ingredienti fini e delicati, stavolta la Pesca Saturnia ® va ad addolcire una carne rustica e intensa: il rognone.

Il quale viene rosolato nel Viccotto: piccolo capolavoro dell’agroalimentare marchigiano (i primi documenti a riguardo si trovano nella Biblioteca di Loro Piceno, in provincia di Macerata, a poche decine di chilometri dai pescheti della Beneamata), dai profumi di caramello e affumicatura.

rogndett

Piatto per appassionati, raro da trovare nelle grandi tavole, in controtendenza rispetto ai canoni classici di interpretazione della Pesca Saturnia ®. A maggior ragione molto interessante.

[immagini: ristorante Il Tiglio]

La mangi qui – capitolo XV. Il Tiglio, Montemonaco (AP)

Lingua di vitello e Pesca Saturnia ® alla lavandaristorante Il Tiglio

linguatiglio

La carne. Esattamente quello che ci aspettavamo da un grande ristorante di montagna.

linguatiglio - Copia

E che carne: la lingua.

Con quella consistenza ‘gommosa’, irresistibile, ed un sapore di delicatezza unica.

Difficile da trovare sulle tavole dei ristoranti marchigiani, essendo un piatto tipicamente del nord Italia, nel’interpretazione geniale e raffinata di Enrico Mazzaroni.

item-3

Lo chef Enrico Mazzaroni [immagine diamantiatavola.it]

[immagini: ristorante Il Tiglio]

La cena dei premiati

Questa sera, a Montecosaro, a due passi dal quartier generale della Pesca Saturnia, ci sarà la cena riservata ai vincitori del concorso a premi relativo al consumo di Pesca Saturnia ®.

men

Saremo accolti dal nostro amico Michele Biagiola, nonostante il suo nuovo locale ‘Signore Te Ne Ringrazinon sia ancora ufficialmente aperto.

AC7A3326

Lo Chef Michele Biagiola

Vi sapremo dire a breve. E buon w-e a tutti!

3R5A6884

 

 

Marco Eleuteri, Brand Manager Pesca Saturnia ®, premiato come Marchigiano dell’Anno!!!

Evviva!

Giovedì scorso, 07 luglio, presso l’Hotel Excelsior ‘La Fonte’ di Portonovo (AN), Marco Eleuteri, Brand Manager Pesca Saturnia ®, è stato premiato come Marchigiano dell’Anno dall’AICS – Associazione Italiana Cultura e Sport.

La serata di gala ha visto la presenza di Autorità civili, militari e religiose.

MA

con la pluricampionessa mondiale e olimpica Valentina Vezzali

Un premio di grande prestigio: basti pensare che nel corso degli anni è stato conferito a personalità del calibro di Diego Della Valle, Francesco e Vittorio Merloni, Valeria Moriconi, Carlo Bo, Giovanna Trillini, Valentina Vezzali, Tonino Carino.

MA1

Con la madre Jole e il padre Giorgio, che 30 anni fa portò l’antenata della Pesca Saturnia ® in Italia

E soprattutto un premio che è il frutto del lavoro di promozione della Pesca Saturnia ® fatto da Marco Eleuteri in tutta Italia.

Ennesima dimostrazione – ammesso ce ne sia ulteriore bisogno – dello straordinario valore della Rolls Royce delle Pesche.

3R5A6887

“Dedico questo premio a mio Nonno, che purtroppo non c’è più, e a mio Padre. Loro mi hanno trasmesso l’amore e la passione per questo lavoro, e sicuramente questo premio è più loro che mio.

Con questo riconoscimento fino ad oggi sono state premiate varie personalità del settore agroalimentare, ma mai nessuna del settore ortofrutticolo. Grazie alla nostra Pesca Saturnia oggi anche all’ortofrutta marchigiana viene riconosciuta la stessa nobiltà alimentare di altri settori come quello vitivinicolo o culinario-gastronomico.

La nostra frutta non ha nulla da invidiare ad altre eccellenze agroalimentari della nostra regione e questo non può che essere motivo di grande orgoglio per me e per il settore ortofrutticolo cui ho il privilegio di appartenere”, ha dichiarato il diretto interessato.

MA2

La Pesca Saturnia ® alla Peca – capitolo X

Siamo purtroppo al termina del nostro vaggio alla Peca.

La conclusione è affidata a Pesca Saturnia ® tiepida infusa ai lamponi con rabarbaro e noci Macadamia

LON-232

Trattandosi di un frutto scarsamente acido, la Pesca Saturnia ® trova nella infusione nei lamponi, al contrario aspri, un bel complemento.

LON-218

Ottimo anche il contrappunto amarognolo del rabarbaro, e sublimi le noci Macadamia, grattugiate sopra, che sprigionano gli aromi quasi da noce di cocco.

LON-223

Ma la genialata è l’abbinamento analcolico con il meraviglioso, incredibile, eccezionale succo di Rabarbaro Van Nahmen.

LON-240

In complesso un dessert lineare, ineccepibile, anche se a questi livelli ci aspettavamo i fuochi di artificio.

Voto: ♦♦♦ 1/2

LON-257

La Pesca Saturnia ® alla Peca – capitolo IX

Mottarello di Pesca Saturnia ® e fiori di Ibisco

LON-195

Il passaggio dal salato al dolce si rivela graduale, e il menu viene giustamente ‘spezzato’ termicamente da un meraviglioso sorbetto.

LON-203

Anzi: un Mottarello. E chissà cosa ne avrebbe pensato il grande pasticcere Angelo Motta, al quale il dolce è chiaramente dedicato, che a metà Novecento compì una rivoluzione nel mondo dolciario italiano con la produzione su vasta scala di gelati.

LON-204

Ma la reale sorpresa è la sintonia aromatica tra la Pesca Saturnia ® e i fiori di Ibisco (con i quali si produce il karkadè).

In un periodo di inflazione dei fiori nei piatti delle grandi tavole (a volte aggiungono poco, francamente), un matrimonio di eccezione.

Voto: ♦♦♦♦♦ 

La Pesca Saturnia ® alla Peca – capitolo VIII

Scaloppa di fegato grasso d’oca con Pesca Saturnia ® al miele e anacardi

LON-174

Quando si parla degli abbinamenti di elezione della Pesca Saturnia ®, spesso ci dimentichiamo di citare il fegato grasso.

LON-187

Il quale, al netto di una tabella calorica che….è meglio lasciar perdere, riesce non solo a sprigionare sensazioni organolettiche pazzesche, ma anche a fungere da spalla per tanti altri ingredienti.

Tra questi la frutta ricopre un ruolo privilegiato.

LON-181

Se a questo aggiungiamo gli anacardi, ovvero le noci del Brasile, ovvero la frutta secca più buona che c’è, il risultato è facile da immaginare.

Un rigore, certo. Ma eseguito alla perfezione.

Voto: ♦♦♦♦♦

 

La Pesca Saturnia ® alla Peca – capitolo VII

Black Cod al mais su crema di mandorle e gelsomino, bon-bon di Pesca Saturnia ® e dashi

LON-156

Finalmente abbiamo assaggiato il Black Cod! E dobbiamo dire che sia a livello di consistenza, che potrebbe ricordare una via di mezzo tra un rombo e un merluzzo, e sapore, dove la nota marina è di una delicatezza veramente, ma veramente unica, il risultato è stato all’altezza delle altissime aspettative.

LON-151

Non solo. Chef Portinari si supera, presentando la Pesca Saturnia ® in versione bon bon, utilizzando la tecnica della sferificazione della cucina spagnola, in uno dei risultati più convincenti di sempre con la Rolls Royce delle Pesche.LON-161

Il piatto potrebbe sembrare fatto appena con il freno a mano tirato.

Ma è solo l’effetto della tempesta organolettica del precedente.

Voto: ♦♦♦♦♦