La Pesca Saturnia ® annata 2018 al ristorante Due Cigni – cap I

Se si dovesse fare una storia della ristorazione marchigiana, uno dei dati che emergerebbe con maggiore chiarezza è l’esiguo numero di interpreti che siano stati capaci di rimanere costantemente sulla cresta dell’onda nei decenni.

ROS18-267

Un gruppo nel quale la nostra Rosaria Morganti da Montecosaro Scalo, a un passo dai nostri Pescheti, ricoprirebbe un ruolo di primo piano.

Rosaria non è solo la Chef che ha lavorato maggiormente sulla Pesca Saturnia ® in questi anni, tanto da essere presente anche nel nostro video ufficiale.

ROS18-15

Ma ha fatto da precursore anche in cantina. Al suo ristorante Due Cigni recentemente sdoppiato in un ritrovo gourmet più elegante del locale storico, è possibile trovare vecchie annate di Piceno, Conero, Jesi e Matelica che nemmeno negli stellati del nord della regione.

Non solo.

A Montecosaro, per la precisione a Montecosaro Scalo, ai margini di un distretto calzaturiero negli anni diventato Outletlandia, il Pacojet è arrivato prima che in molti capoluoghi, insieme all’interesse per piatti senza carne né pesce e per cereali alternativi, e ciò significherà pure qualcosa“, come sottolinea il sempre ottimo Passione Gourmet.

ROS18-17
Quest’anno Rosaria ci ha deliziato con un menu tutto Saturnia che, senza rinunciare ad utilizzo di una tecnica notevole, ha acquisito in spontaneità, con risultati sorprendenti.

ROS18-26
E il cocktail analcolico di benvenuto, che potete vedere qui sopra, ottenuto mescolando Pesca Saturnia ®, acqua speziata e tonica, ha messo subito le cose in chiaro.

ROS18-30

Acqua fresca di Saturnia e Seedlip.

Tutto giocato sul contrasto dolce amaro, da bersene un secchio.

ULI-354

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *